SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

servizio_civile_nazionale2_www.millesoli.jpg

Mille Soli

In qualità di ente iscritto all’albo regionale per il Servizio Civile, la MS offre ai giovani esperienza qualificante da aggiungere al proprio bagaglio di conoscenze e spendibile nel corso della vita lavorativa. Le aree di intervento nelle quali è possibile prestare il Servizio Civile Nazionale sono riconducibili ai settori: assistenza, protezione civile, ambiente, patrimonio artistico e culturale, educazione e promozione culturale, servizio civile all’estero. Visti gli ambiti d’intervento della Cooperativa, il settore scelto per il bando indetto dalla Regione Campania nel 2015, è stato quello della promozione culturale locale. Scopo della cooperativa è quello di impegnare, attraverso il Servizio Civile, giovani volontari in un lavoro finalizzato alla crescita individuale e allo sviluppo della capacità di accoglienza turistica utile allo sviluppo del patrimonio culturale locale.

I contenuti del progetto sono rivolti al recupero, la valorizzazione e la tutela dei beni culturali del territorio, nel tentativo, tra l’altro, di disegnare ed avviare una strategia di sviluppo attorno al grande tema dell’ accoglienza turistica.

Una valida esperienza

Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio civile volontario, sceglie di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa addirittura opportunità di lavoro, nel contempo assicura una sia pur minima autonomia economica. 

Le aree di intervento nelle quali è possibile prestare il Servizio Civile Nazionale sono riconducibili ai settori: assistenza, protezione civile, ambiente, patrimonio artistico e culturale, educazione e promozione culturale, servizio civile all’estero.

Opportunità per gli Enti

Gli enti di servizio civile sono le amministrazioni pubbliche, le associazioni non governative (ONG) e le associazioni no profit che operano negli ambiti specificati dalla Legge 6 marzo 2001, n. 64. Per poter partecipare al SCN gli enti devono dimostrare di possedere requisiti strutturali ed organizzativi, avere adeguate competenze e risorse specificatamente destinate al SCN. L’ente di SCN deve sottoscrivere la carta di impegno etico che intende assicurare una comune visione delle finalità del SCN e delle sue modalità di svolgimento. Solo tali enti, iscritti in appositi albi – Albo nazionale e Albo regionale -, possono presentare progetti di Servizio Civile Nazionale. Il Servizio Civile Nazionale consente agli enti accreditati di avvalersi di personale giovane e motivato, che, stimolato dalla possibilità di vivere un’esperienza qualificante, assicura un servizio continuativo ed efficace.  I progetti d’impiego dei volontari, predisposti dagli enti pubblici e dalle organizzazioni del Terzo Settore iscritti all’Albo nazionale vengono presentati all’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile, quelli predisposti dagli enti territoriali iscritti nell’Albo regionale vengono presentati alle strutture del Servizio civile della Regione competente per territorio. L’utilizzo dei volontari del servizio civile attiva un rapporto privilegiato con i ragazzi che, dopo i 12 mesi di servizio, tendono in genere a mantenere contatti collaborativi con l’ente.